Collezione 2015

Lo stile etnico e l’ alta moda si fondono armoniosamente nelle collezioni Rindi, MonicaRindi e Jolie, ispirate a figure femminili che amano il lusso di decori e l’ eleganza nei colori vibranti e passionali.

Le “icons women” fall’ allure bizzarro come Iris Apfel e le figure sofisticate di Klimt. creano i codici di stile che hanno influenzato la visione creativa delle collezioni.

Raffinatezza e stravaganza due canoni dominanti nello stile contemporaneo e cosmopolita espresso in Monica Rindi e Jolie, scegliendo proprio Iris Barrel Apfel come musa ispiratrice per il suo allure bizzarro, tuttora considerata come una delle donne meglio vestire del mondo, businesswoman americana di origine russa, creatrice di gioielli e tessuti, giornalista e opinionista, grande “fashion inflencer” dallo stile personalissimo tra il bohémien e haute couture.

Spunti creativi tradotti nei visoni e nelle volpi di Monica Rindi, ricercati e lussuosi nelle linee ma nello stesso tempo “romanticamente belli” nell’ immagine, con sfumature di eccentricità nei dettagli in mongolia e alpaca lucenti che donano agli orli dei capi un effetto sfrangiato e mosso.

Le gamme dei colori delle tinture in Monica Rindi e Rindi leggono le monocromie di Rothko presentate nei noir, eclipse, prune e lux red, con tocchi di accenti più caldi come le volpi gold e fiamma, armonizzandosi sinuosamente in alcune proposte nei toni eterei e puri come il platino peonia e ninfea riportando al celebre autore viennese nell’ opera pittorica de “Il Bacio”.

Sofisticatamente nome e street style invece Jolie, dai toni dei verdi alga, i laguna, i blu Caravaggio, i liquirizia e brown fonte.

L’ anima delle collezioni è determinata dallaimprescindibile ricercatezza degli interni lavorati a “cornice” con patchwork di sete imprimere e nastri.

Rifiniture “tailor made” interpretano l’ artigianalità sartoriale nelle costruzioni dei modelli come le “infilitaure” decreta in suède e rettile e le macro impunture a occhiello per profili e cinture o interpretate a salvapunte in visone rasato cachemire, ispirandosi ai decori a mosaico di Klimt.

I motivi intarsiati di visone e vernice oppure zibellino con suède a disegni “pavone” e “butterfly” richiamano riccioli astratti animali di influenza Art Nouveau.

Estremamente chic, con note originali, il nuovo concept dei volumi e delle proporzioni si esprime nei modelli delle collezioni con cappe-gilet, trench affusolati, revers sciallati e profondi e incisiva a lama, piccole giacche a”bocciolo” e parka tradotti in visoni e inerti di volpe.

Attitudine all’ eleganza e alla ricercatezza, sono l’ originalità dell’ intera collezione Rindi omaggio alla maestria dell’ alta pellicceria italiana. Preziosi zibellini e cincilla adornano i modelli creando motivi di intarsi e rifiniture pregiate.

Ricchezza di lavorazioni nei visoni ricamati in “agugliata” con damaschi rouge-noir dalle crome sontuose, completano artisticamente le collezioni.

No Comments

Post a Comment

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto